32621509 997227390431973 7757842978286075904 N
32621509_997227390431973_7757842978286075904_n
32599586_997227320431980_5806910902200434688_n
32621509 997227390431973 7757842978286075904 N 32599586 997227320431980 5806910902200434688 N

WorkShop PolexGym Open e WorkShop PoleXGym Trainer con Titty Tamantini

WorkShop PolexGym Open: 
sperimenta la tua “lezione di prova”, il primo contatto con la poledance, grazie al metodo POLEXGYM, vincitore di titoli mondiali e riconoscimenti internazionali.

WorkShop PoleXGym Trainer:
Il Corso Introduttivo è aperto a tutti, uomini e donne, allievi, istruttori o formatori di danza, fitness e ginnastica ritmica e artistica.
Il Corso è rivolto all’apprendimento delle posizioni base della pole dance tradizionale, con la pratica di una corretta propedeutica che aiuterà il miglior svolgimento degli esercizi nel modo più semplice possibile. Lo scopo è divulgare questo tipo di allenamento come una vera disciplina sportiva e dare la possibilità a tutti di praticarla nelle palestre, ma anche diffondere la sua corretta applicazione nella metodologia di allenamento.

Titty Tamantini: Insegnate di fitness step, aerobica, hip hop, Pump e Boxtreme.
Per 14 volte sul podio del Campionato Italiano di aerobica. Nel 1995 vince la medaglia di bronzo nel singolo femminile ai Campionati Europei in Ungheria. Tra il 1996 e il 1998 partecipa a otto Campionati del Mondo, tra cui quello organizzato per la prima volta in Italia a (Catania), Giappone(Tokio), Australia(Sidney), Florida(Orlando). Presenter Internazionale per il fitness nelle più importati convention di : Londra, Blackpool,Barcellona, Budapest, Madrid, Stoccolma, Faro, Losanna, Tel Aviv,etc. nelle quali effettua stage e workshop di aerobica, step, double step, hip hop, total body conditioning e boxtreme riscuotendo sempre grande successo.Tra il 2002 e 2003 Titty è stata convocata dalla FGI in qualità di tecnico federale e coreografa per la nazionale giovanile di aerobica competitiva. All’estero Titty, ha lavorato per aziende leader nel settore Fitness come Nike eAdidas.E’ stata ospite in programmi televisivi e molti servizi riguardanti le nuove tendenze nel settore Fitness. Ha creato nuovi programmi di allenamento: il funk con le ginocchiere presentato per la prima volta in Spagna dove ebbe un successo clamoroso; la Boxtreme un mix di artimarziali e boxe per la quale ha realizzato un video di Home Training. Nel 2003 crea un nuovo programma che utilizza una pertica la polexgym®, per Titty Tamantini è una vera passione,organizza stage con professioniste della pole dance internazionale,allena atleti italiani .Il suo obiettivo è quello di divulgare in Italia e nel mondo la sua Polexgym® come metodo originale e unico per il mondo del fitness e della pole dance.

Alla Scuola Dello Sport Si Parla Di Riforma Del Terzo Settore
Alla scuola dello sport si parla di riforma del Terzo Settore
Un workshop, una intera giornata dedicata alle associazioni per sostenerle nell’affrontare i recenti cambiamenti del…

Alla scuola dello sport si parla di riforma del Terzo Settore

Un workshop, una intera giornata dedicata alle associazioni per sostenerle nell’affrontare i recenti cambiamenti del sistema sportivo. Questo è stato l’obiettivo a cui si è dedicato il Centro Regionale Libertas Lazio che giovedì 15 febbario 2018 ha incontrato presso la Scuola dello Sport del CONI molti rappresentanti delle proprie realtà associative per aggiornarle sui temi caldi del mondo dell’associazionismo sportivo dibattendo sulla tematica  Le  A.S.D. oggi. Problematiche e prospettive” e sulle nuove dinamiche introdotte dal Registro CONI 2.0 ma anche delle modifiche introdotte dalla Legge di Bilancio 2018 e di Terzo Settore.

Ad aprire la giornata il Presidente Luigi Musacchia e il Vicepresidente Renzo Bellomi che hanno fissato alcuni punti fondamentali su cui soffermarsi per comprendere il cambiamento in atto.

Anche l’organizzatore dell’incontro, il Presidente regionale del Lazio Enzo Corso, che ha scandito i tempi di questa giornata, si è espresso con decisione sul nuovo Registro.

I relatori hanno strutturato un percorso logico preciso per affrontare in modo sistematico i tanti temi messi in campo. Da Carlo Dalia, Presidente Provinciale di Roma e Consigliere Nazionale Libertas, che ha chiarito i  punti più innovativi della nuova normativa a Stefania Lella, del Comitato Scientifico della Scuola di Formazione Libertas Lazio, che ha presentato una interessante panoramica sul Terzo Settore, incentrata sulle caratteristiche di questa riforma in grado di ribaltare il piano logico,  centrando cioè l’attenzione non sulle caratteristiche dei singoli enti ma sulle attività che ne determinano l’appartenenza al Terzo Settore. (per un ulteriore approfondimento sugli interventi di Carlo Dalia – Registro del CONI e nuove figure e di Stefania Lella – Cenni del Nuovo Settore si leggano i documenti correlati qui e qui)

In chiusura un intervento che entra nel dettaglio delle trasformazioni dell’inquadramento dei lavoratori sportivi, con Fabio Romei, Dottore Commercialista, esperto di tematiche fiscali legate al mondo delle associazioni sportive Docente della Scuola dello Sport CONI.

Qui il link dell’articolo della giornata dedicata al Terzo Settore su www.libertasnazionale.it

Forum Nazionale Del Terzo Settore, Incontro Delle ASD: Al Tavolo Anche Il Ministro Per Lo Sport Luca Lotti
Forum Nazionale del Terzo settore, incontro delle ASD: al tavolo anche il ministro per lo sport Luca Lotti
La riforma del Terzo Settore apre scenari di importante cambiamento per le Associazioni dilettantistiche sportive,…

Forum Nazionale del Terzo settore, incontro delle ASD: al tavolo anche il ministro per lo sport Luca Lotti

La riforma del Terzo Settore apre scenari di importante cambiamento per le Associazioni dilettantistiche sportive, che rischiano, però, di non conciliarsi con l’idea di un Terzo settore includente e con un’adeguata valorizzazione dello sport sociale.

In particolare, le previsioni del Codice del Terzo settore e la mancata armonizzazione con la disciplina delle ASD, potrebbero spingere il mondo dell’associazionismo sportivo fuori dal Terzo settore.

Per questo motivo il Forum Nazionale del Terzo Settore, che al suo interno conta anche 9 tra reti di associazioni e enti di Terzo settore sportivo (per un totale di 50mila associazioni e 7 milioni di associati), ha promosso, attraverso la sua Consulta “Cultura, Sport, Turismo, Benessere”, un incontro per discutere le problematicità della riforma e avanzare proposte di miglioramento.

All’incontro, che si è svolto ieri 11 settembre a Milano, ha partecipato anche il ministro per lo Sport Luca Lotti.

Il ministro ha dato piena disponibilità a collaborare in un’azione concertata e diretta con il Forum Terzo Settore e le sue rappresentanze tecnico-legislative sportive, convinto del reale valore sociale dello sport.

Lo sport rappresenta una frontiera di impegno sociale fondamentale, in grado di promuovere benessere per tutti, ad ogni età ed in ogni fase del ciclo di vita della persona. La volontà delle ASD è quella di riconoscersi nel Terzo settore italiano, condividendo con il resto del sistema associativo opportunità di servizio alle comunità e alle persone.

“E’ importante che le politiche pubbliche si impegnino a far entrare lo sport nella vita quotidiana di tutte le persone e nelle varie fasi della vita. Il Terzo settore è la casa naturale dello sport sociale”, ha dichiarato la portavoce del Forum Claudia Fiaschi.Siamo fiduciosi nel fatto che il dialogo che si è aperto con il ministro possa favorire la soluzione alle problematiche aperte”.

All’incontro hanno partecipato, oltre alla portavoce del Forum, i rappresentanti dei 9 enti di promozione sportiva aderenti al Forum: ACSI, AICS, CNS LIBERTAS, CSEN, CSI, OPES ITALIA, PGS, UISP, US ACLI.

Il coordinatore della Consulta “Cultura, Sport, Turismo, Benessere”, Stefano Gobbi, si occuperà dell’armonizzazione dei lavori del Forum Terzo Settore, enti sportivi e ministero dello Sport.

Giovanni Malagò Riconfermato Quasi All’unanimità Alla Guida Del CONI Per Il Quadriennio 2017-2020
Giovanni Malagò riconfermato quasi all’unanimità alla guida del CONI per il quadriennio 2017-2020
In carica dal febbraio 2013, Malagò – con 67 voti sui 75 aventi diritto –…

Giovanni Malagò riconfermato quasi all’unanimità alla guida del CONI per il quadriennio 2017-2020

In carica dal febbraio 2013, Malagò – con 67 voti sui 75 aventi diritto – è stato rieletto quasi all’unanimità dal Consiglio Nazionale riunitosi stamattina nel Salone d’Onore. Cinque le schede bianche, una nulla e due le preferenze ottenute dallo sfidante Sergio Grifoni, ex presidente della Federazione Italiana Orienteering. Confermati anche Roberto Fabbricini segretario generale e Carlo Mornati vice.

La soddisfazione.

Il Presidente CONI, al suo secondo mandato, ha orgogliosamente tirato le somme del suo operato:

“In questi 4 anni siamo stati molto rispettati; io ho sbattuto i pugni, ho difeso tutti considerando sacro il lavoro che ognuno ha svolto, ora voliamo alto. Vi chiedo di volare alto e mettere da parte i singoli protagonismi. Serve coraggio, non abbiate paura. Quanto ai risultati i numeri parlano chiaro: siamo un colosso”.

La sfida.

Ora il vero obiettivo è lo sport a scuola, vera nota dolente.

Dati agghiaccianti, siamo fanalino di coda – sottolinea il presidente del Coni -. Noi ci abbiamo messo la faccia, con tutti i ministeri. In quattro anni ho conosciuto sei tra premier, ministri e sottosegretari. In 4 anni sono cambiati più volte i referenti a livello istituzionale e non è stato facile portare avanti le nostre istanze. Ora però è indispensabile avere una legislatura piena e pianificare la legge quadro del nostro sistema, non tenendo più conto di apparati legislativi che sono ormai desueti. Dobbiamo uscire dai recinti, dobbiamo volare alto, mettendo da parte i protagonismi e ogni conflitto d’interesse. E’ per legittimare la credibilità che ci viene riconosciuta, come conferma l’attribuzione di risorse del Governo per il progetto Sport e Periferie. Riusciremo a superare le difficoltà, a reperire nuove risorse, a uniformare statuti e regolamenti. I risultati sportivi poi sono sotto gli occhi di tutti: l’associazionismo di base è il nostro motore. Vogliamo andare avanti, facendo leva su coraggio e idee: poi la differenza la fanno le persone, soprattutto i 12 milioni di tesserati. Viva lo sport”.

La nuova Giunta.

Il Consiglio Nazionale ha poi eletto la nuova Giunta Nazionale del CONI.

Franco Chimenti (Federgolf) ha raccolto il massimo dei consensi con 54 presenze, seguito da Angelo Binaghi (Federtennis) con 45 voti. I posti disponibili per i Presidenti Federali si sono completati con Sabatino Aracu (Federazione sport a rotelle) con 34 voti, Alfio Giomi (Federatletica) 30 voti e Flavio Roda (Sport invernali), vittorioso nel ballottaggio (45-25) con Luciano Rossi (Tiro a volo). I due posti in quota Dirigenti sono andati a Carlo Magri (ex presidente Fipav), e Francesco Ricci Bitti (Asoif), entrambi eletti con 27 voti.

Alessandra Sensini (40 voti) e Roberto Cammarelle (31) entrano a far parte della Giunta in quota Atleti. Per la regina del windsurf è una conferma, esordio invece per il campione di boxe. Per i Tecnici invece eletta Valentina Turisini (67 voti).

Eletto con 30 voti Sergio D’Antoni in quota ai comitati regionali, Guglielmo Talento (40 voti) per i delegati provinciali. In rappresentanza degli Enti di Promozione Sportiva, il presidente PGS Giovanni Gallo (43 voti) ha avuto la meglio sul presidente Asi Claudio Barbaro (29 voti).

L’HC Roma E L’HF Libertas San Saba Fanno Gli Auguri A Tutti Gli Amici Dell’Hockey Con Una Serata Di Festa
L’HC Roma e l’HF Libertas San Saba fanno gli auguri a tutti gli amici dell’Hockey con una serata di festa
Serata di festa in un locale dell'Eur lo scorso lunedì 19 dicembre per i giallorossi…

L’HC Roma e l’HF Libertas San Saba fanno gli auguri a tutti gli amici dell’Hockey con una serata di festa

Serata di festa in un locale dell’Eur lo scorso lunedì 19 dicembre per i giallorossi dell’HC Roma e le rossoblu della Libertas San Saba, che alla presenza dello stato maggiore della Libertas Nazionale con il Presidente Musacchia, il Vice Bellomi ed il Presidente Provinciale Dalia hanno voluto salutare la prima parte della stagione in attesa di riprendere già dal 7 gennaio con la stagione indoor . Alla serata di festa presente il Presidente del Coni Regionale Riccardo Viola e Roberto Tavani della Segreteria del Presidente della Regione Lazio. La dirigenza romana ha scelto una sede prestigiosa all’Eur , il Project , per ospitare le squadre dalle senior alle under , ma anche genitori, dirigenti , tecnici ed amici e passare una serata all’insegna dell’amicizia e del divertimento. Tanti brindisi e pochi discorsi ma significativi, con l’apprezzamento del Presidente del CNSL Luigi Musacchia e degli altri dirigenti dell’ente per il grande e qualificato lavoro delle due società Libertas nella promozione dello sport di base e dell’attività scolastica, del rappresentante della Regione Roberto Tavani che ha voluto sottolineare la storia ed i risultati a tutti i livelli delle due eccellenze romane e di Riccardo Viola , Presidente del Coni Regionale da sempre vicino all’hockey ed alle due società che hanno regalato tante soddisfazioni allo sport del Lazio. Gradito anche il messaggio di saluto del Presidente della Commissione Sport del Comune di Roma Angelo Diario, assente per le riunioni del Consiglio Comunale. Inevitabilmente il discorso è andato sugli impianti e sulla possibilità che finalmente le due società possano gestire l’attività della FIH alla prossima apertura del Tre Fontane prevista agli inizi del nuovo anno. Una possibilità che i due Presidenti Sarnari e Corso vedono “fondamentale per la crescita del movimento e il futuro delle due società”.
Dal punto di vista tecnico finite le feste si riprende e già dal 7 gennaio inizia la stagione indoor con i ragazzi dell’HC Roma impegnati con due squadre nella prima fascia ed i giovani under 16 nel campionato di categoria . Per le donne impegno solo nelle senior. Per tutti obiettivo quello di arrivare alle finali nazionali di febbraio .
Nelle foto alcuni scatti della serata .

Terremoto In Centro Italia: Solidarietà Dalla Libertas Alle Popolazioni Colpite Dal Sisma Nell’agosto 2016
Terremoto in Centro Italia: solidarietà dalla Libertas alle popolazioni colpite dal sisma nell’agosto 2016
Il Centro Nazionale Sportivo Libertas intende esprimere il più sentito cordoglio alle famiglie colpite dal…

Terremoto in Centro Italia: solidarietà dalla Libertas alle popolazioni colpite dal sisma nell’agosto 2016

Il Centro Nazionale Sportivo Libertas intende esprimere il più sentito cordoglio alle famiglie colpite dal terremoto che ha sconvolto il Centro Italia. Una tragedia che coinvolge emotivamente l’intero Paese. Una ferita che lascerà una cicatrice indelebile in ognuno di noi.

In questo momento di profondo dolore, il mondo dello sport saprà dare il proprio contributo e sostegno in qualsiasi forma possibile. La Libertas, aderendo all’iniziativa proposta dal Presidente del Coni, Giovanni Malagò, invita i Centri Regionali – Provinciali – Comunali e le associazioni ad osservare un minuto di silenzio in occasione di tutte le manifestazioni sportive Libertas che si disputeranno da oggi e per tutto il fine settimana in Italia.

N.1 Il Presidente Del CNSL Proclama Enzo Corso Presidente  Libertas Regionale 2017 20
N.1 Il Presidente Del CNSL Proclama Enzo Corso Presidente  Libertas Regionale 2017 20 N. 1 Un Momento Dell’Assemblea N. 1 La Premiazione Di Anna Rosa Gravina Molina N. 1 Il Presidente Del Coni Riccardo Viola Saluta Antonio  Di Maggio Vice Presidente Dell’assemblea

Enzo Corso confermato Presidente del Centro Regionale Libertas del Lazio per il prossimo quadriennio

Mercoledì 6 luglio si è tenuta presso la Sala Riunioni del Coni Regionale,  l’Assemblea Ordinaria del Centro Regionale Sportivo Libertas del Lazio.
Il Centro ha confermato i progressi dell’Ente Libertas nel territorio laziale ed Enzo Corso nella sua relazione ha parlato dell’aumento dell’attività e delle società affiliate,  nonostante la crisi economica che attanaglia il paese con importanti ripercussioni sulle attività del Terzo Settore. In apertura di Assemblea il Presidente Corso ha voluto ricordare la figura del Maestro Rino Molina, Presidente del Centro Provinciale di Latina e Vice Presidente del Centro Regionale, improvvisamente e prematuramente scomparso a settembre 2015.

Alla presenza del Presidente del Centro Nazionale  Prof. Luigi Musacchia e del Dr. Riccardo Viola, Presidente del Coni Lazio  si è tenuto il dibattito assembleare preceduto dalla , sul quadriennio appena terminato, del Dott. Enzo Corso che è stato poi riconfermato Presidente Regionale Libertas del Lazio per il quadriennio 2017/2020. Saranno due  le facce nuove del Consiglio che faranno compagnia ai confermati Giovanni Benvenuti di Rieti, Nicola Cecala di San Cesareo ed il romano Francesco Barberi: il viterbese Luciano Marra ed il romano Pietro Acri. Nell’assemblea sono stati anche eletti i 10 membri della Consulta Regionale dei delegati: Bernadette Sorace, Luca Settimi, Flavia Sciannandrone, Daniele Malta, Eugenio Ardito, Massimo Taddei, Aurora Useli,  Ada Schiavetto, Veronica Useli, Andrea Pierini.

Confermato anche il Dr. Luigi Buccellato come Revisore dei Conti.

Aumentati a 12, grazie all’aumento delle società della regione,  i delegati del Lazio all’Assemblea nazionale. Questi i rappresentanti eletti: Antonio Milardi, Antonio Fascetti, Giulia Candelori, Luigina De Maggi, Carlo Dalia, Simone Bonolo, Stefania Lella, Massimo Carloni, Pierpaolo Sarnari, Ornella Fosco, Gloria Acqualagna, Marco Gonella.

Il Presidente del Coni Riccardo Viola, che è stato presente a buona parte dell’Assemblea, si è complimentato con i presenti e la Libertas per essere “un Ente sempre presente sul territorio e disponibile alla collaborazione in nome della promozione dello sport” in linea con quanto richiesto dal Coni. Ha posto l’accento sull’importanza dello Sport per tutti e sull’impegno della Libertas in tutto il territorio regionale “importante per quantità e qualità di interventi”.  Anche il Presidente della Libertas Nazionale, Luigi Musacchia si è complimentato con il Centro Regionale e le società della Regione per il lavoro svolto ed i risultati raggiunti , confermando l’impegno dell’Ente sullo “sport di cittadinanza”  sempre più importante per dare pari opportunità a tutti i cittadini.

È importante continuare anche in questo quadriennio” dice un soddisfatto Enzo Corso “il lavoro avviato sul territorio. Dobbiamo implementare l’attività tecnica e quella di formazione arrivando ad avere campionati regionali in tutti gli sport di squadra. È un momento importante dell’Ente nella nostra Regione anche dovuto al rinnovamento avvenuto nei centri provinciali con 5 nuovi Presidenti nelle nostre strutture. Mi sembra che la coesione dimostrata anche oggi ci possa far lavorare sempre meglio, pronti ad attivarsi nello Sport per Tutti, nella formazione e nel sociale, senza dimenticare anche il vero agonismo, almeno nella fase della scoperta dei talenti, che è sempre stato uno dei fiori all’occhiello del nostro ente.”

In apertura di riunione una bella e nutrita Premiazione con il Premio “Rino Molina” per i Dirigenti Libertas maggiormente distintisi nelle province nel quadriennio ed a seguire con il Premio “Talenti Libertas” per  i migliori atleti e le società più prestigiose.

Questi i premiati :

Premio “Rino Molina” al Dirigente: Vincenzo Di Pietro di Roma Provincia, Antonio Fascetti di Frosinone, Antonio Milardi di Rieti,  Angelo Giordani di Roma Capitale,  Salvatore Antonuccio di Latina, Lodovico Mocini di Viterbo;

Premio “Talenti Libertas “ alle società: Libertas Castel Gandolfo-Albano di Roma provincia, Judo Club Arca di Latina, Libertas Danza Immagine di Rieti, Viterbosport Libertas, HF Libertas San Saba di Roma, Canguro Sport di Frosinone;

Premio “Talenti Libertas” all’atleta: Riccardo Filippini atletica leggera Roma Provincia, Lucrezia Fabretti Nuoto Roma capitale, Mario Sacco Field Target Latina, Giulia Castelli Rieti, Letizia Ciccioli pattinaggio Viterbo, Claudio Mastronicola escursionismo Frosinone.

Un premio speciale ad una commossa Anna Rosa Gravina, moglie di Rino Molina e validissima dirigente del Centro di Latina.

Prevista e annunciata per la seconda metà di luglio dal Presidente Enzo Corso, una Riunione Plenaria del Consiglio Regionale e di tutti i Consigli Provinciali della Regione alla presenza del Presidente Nazionale Luigi Musacchia, per definire il Piano Quadriennale di sviluppo in regione.

Enorme Exploit Mediatico Della Giornata Internazionale Dello Yoga A Roma Nella “casa” Del CONI
Enorme exploit mediatico della Giornata Internazionale dello Yoga a Roma nella “casa” del CONI
Comunicato stampa - Centro Nazionale Sportivo Libertas Cinque troupes televisive nel Centro di Preparazione Olimpica…

Enorme exploit mediatico della Giornata Internazionale dello Yoga a Roma nella “casa” del CONI

Comunicato stampa – Centro Nazionale Sportivo Libertas

Cinque troupes televisive nel Centro di Preparazione Olimpica “Giulio Onesti” del CONI per tributare una straordinaria visibilità all’evento storico promosso dalla Libertas e dall’Unione Induista Italiana che hanno sdoganato lo yoga nel gotha dello sport azzurro. Piena adesione al protocollo sottoscritto dal Ministero dell’Interno e dal CONI per integrare – attraverso i valori universali dello sport – i minori stranieri ospiti del sistema di accoglienza nazionale.

I valori dello sport e dello yoga si aprono alla cittadinanza transnazionale, alla condivisione di percorsi evolutivi, alla visione di una nuova civiltà dell’empatia. La Libertas e l’Unione Induista Italiana hanno elaborato una consapevole integrazione fra lo sport e lo yoga – quale antidoto contro il disagio psicosociale della nostra contemporaneità – per qualificare la risposta etica e pragmatica alla domanda emergente di una migliore qualità della vita.

Queste motivazioni hanno ispirato l’evento che la Libertas e l’Unione Induista Italiana hanno realizzato martedì 21 giugno 2016 a Roma nel Centro di Preparazione Olimpica “Giulio Onesti” del CONI. Sul manto erboso del Campo 7 ha avuto luogo l’happening di yoga: policromia di stuoini e di teli come petali di un fiore aperto alla radiosa espansione di coscienza.

Nell’Aula Magna gremita di sportivi, praticanti di yoga, oltre trenta operatori della comunicazione (giornalisti, fotoreporter, cameraman, ecc.) si è svolta la celebrazione della Giornata Internazionale dello Yoga proclamata dall’ONU su proposta del Primo Ministro dell’India Shri Narendra Modi. La suggestiva cerimonia “accensione della lampada” ha aperto i lavori.

Sono intervenuti l’Ambasciatore dell’India a Roma S.E. H.E. Anil Wadhwa, la dr.ssa Rossana Ciuffetti Direttore della Scuola dello Sport del CONI, il sen. Lucio Malan Questore del Senato della Repubblica, la dr.ssa Giovanna Maria Iurato Prefetto del Ministero dell’Interno (Direzione Centrale per gli Affari dei Culti), il dr. Vincenzo Corso Coordinatore della Conferenza Nazionale dei Presidenti Regionali e Presidente del Centro Regionale Libertas del Lazio che ha portato il saluto del prof. Luigi Musacchia Presidente Nazionale della Libertas, l’avv. Franco Di Maria (Jayendranatha) Presidente dell’Unione Induista Italiana, il dr. Paramahamsa Svami Yogananda Ghiri Fondatore dell’Unione Induista Italiana e guida spirituale del Matha Gitananda Ashram, la dr.ssa Svamini Hamsananda Ghiri Vice Presidente dell’Unione Induista Italiana, la dr.ssa Sabrina Parsi Giornalista – Responsabile del Coordinamento Nazionale Yoga Libertas, il dr. Ruggero Alcanterini Giornalista – Presidente del Comitato Nazionale Fair Play del CONI, il dr. Paolo Cecinelli Giornalista – Capo Redattore dei Servizi Sportivi della televisione La7, il dott. Carlo Tranquilli Medico Sportivo, la dr.ssa Monica Promontorio Presidente dell’Associazione “Vivere da sportivi” riconosciuta dal MIUR, il dr. Ennio La Malfa Presidente dell’Associazione Accademia Kronos riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente, la dr.ssa Nedda Dallago Psicologa ed esperta di yoga, l’ing. Francesco De Matteis Esperto sicurezza nei luoghi di lavoro – formatore e RSPP (responsabile servizio prevenzione e protezione) che collabora con CONTARP – INAIL, il dr. Fabio Benigni Segretario Nazionale della UIL Comunicazione.

Fra le presenze più significative Sri Vaha Viranatha Yogi Presidente dello Yogananda Ashram di Roma ed il dr. Carlo Dalia Presidente del Centro Provinciale Libertas di Roma. Di alto profilo il videomessaggio del Primo Ministro dell’India Shri Narendra Modi che ha ribadito la mobilitazione dell’ONU per la diffusione planetaria dello yoga. I canti devozionali dei bambini indiani hanno aperto e concluso la celebrazione della Giornata Internazionale dello Yoga.

L’evento – patrocinato dal CONI e dall’Ambasciata dell’India a Roma – è stato organizzato in collaborazione con la Scuola dello Sport CONI. Cospicua e sensibile l’attenzione dei media (troupes televisive, quotidiani, agenzie giornalistiche, network on line, siti web, social, ecc.). Si sono accesi i riflettori su due dimensioni parallele – unite nella diversità – che intercettano una linea di tendenza emergente dalle grandi aree della sensibilità sociale.

Il ventaglio delle motivazioni è ampio (movimento, salutismo, crescita interiore, ecologia mentale, quotidianità schizofrenica, bioritmi stressati, ecc.) ma converge verso un traguardo unico: migliorare la qualità della vita individuale e – conseguentemente – elevare una qualità sociale per tutti. Questo denominatore comune consente oggi allo sport ed allo yoga di consorziare le sinergie verso nuovi paradigmi esistenziali.

La Libertas e l’Unione Induista Italiana – impegnate nelle politiche dell’ascolto e dell’accoglienza – ritengono di alto profilo il protocollo di intesa sottoscritto recentemente dal Ministero dell’Interno e dal CONI “per la diffusione, la pratica e l’implementazione di attività sportive a favore dei minori stranieri ospiti del sistema di accoglienza nazionale”. Oggi il protagonismo delle associazioni di base svolge un ruolo considerevole di sussidiarietà e di complementarietà in contesti sociali che diventano sempre più pluriculturali, multietnici, interconfessionali. Pertanto lo sport e lo yoga contribuiscono a promuovere nelle città plurali il dialogo dell’inclusione sociale fra le comunità immigrate.

Sono stati avviati con la Scuola dello Sport del CONI i preliminari per la realizzazione di eventi finalizzati alla promozione congiunta sport – yoga che saranno articolati in momenti dimostrativi sussidiati da integrazioni esplicative di alto profilo culturale, medico e scientifico. In sostanza la Libertas e l’Unione Induista Italiana sono antesignane di una nuova frontiera per il benessere psicofisico delle nuove generazioni.

N. 5 Un Momento Dell’assemblea Di Ieri A Lanuvio
N. 5 Un Momento Dell’assemblea Di Ieri A Lanuvio N. 5 Il Presidente Regionale Libertas Enzo Corso Durante  L’assemblea Di Lanuvio N. 5 I Quadri Del Centro Provinciale Libertas Di Viterbo  Dopo L’Assemblea Elettiva Del 8 Maggio 2016 N. 5 I Quadri Del Centro Provinciale Libertas Di Roma Con  Il Presidente Eletto Carlo Dalia Al Centro Dietro La Bandiera Libertas

Carlo Dalia eletto Presidente del Consiglio Provinciale Libertas di Roma per il quadriennio 2017/2020

Eletto ieri sera Carlo Dalia Presidente del Consiglio Provinciale Libertas di Roma.  Successo nei giorni scorsi per Francesco Fascetti a Frosinone, Iacopo Bonanni a Rieti e Mauro Brama a Viterbo. Questa sera si conclude la tornata elettorale dei Centri Provinciali Libertas del Lazio con l’assemblea di Latina .

Si conclude questa sera a Latina il rinnovo assembleare dei Centri Provinciali Libertas del Lazio per il quadriennio 2017/2020 . Successo per Carlo Dalia , Presidente del centro Comunale di Roma , che succede nell’organo provinciale al decano Vincenzo Di Pietro, per anni simbolo della Libertas e dell’atletica leggera nella provincia di Roma e soprattutto nell’area dei Castelli Romani.

Questa sera a Latina si concluderà il tour assembleare laziale che ha già  visto eleggere , in un completo rinnovamento dei quadri libertas provinciali del Lazio, a Frosinone Francesco Saverio Fascetti, a Rieti Iacopo Bonanni ed a Viterbo Mauro Brama .

Anche oggi a Latina si eleggerà un nuovo Presidente, il candidato unico  Alfonso Masullo, che succederà a Rino Molina prematuramente scomparso  nel settembre scorso. “ È un momento epocale per la Libertas nel Lazio“ dichiara il Presidente della Libertas Regionale Enzo Corso  “con un cambio totale della direzione dei Centri Libertas. La nostra intenzione è quella di dare un deciso cambio strategico al movimento della nostra regione potenziando l’attività negli sport dove siamo più presenti e nello stesso tempo migliorare la formazione e l’organizzazione ed i servizi offerti dall’ente. Nei  prossimi giorni riuniremo i presidenti ed i consigli neo eletti in una riunione strategica per decidere insieme la strada da percorrere per affrontare al meglio il prossimo ed importante quadriennio“.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie di Google Analytics per monitorare le visite e per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o se clicchi su "Accetto" permetti il loro utilizzo.

Chiudi